CAMPANELLO DI ALLARME

Amazon multata dall’Antitrust per l’opzione “acquisto periodico”

La sanzione di 10 milioni di Euro per pratiche commerciali scorrette

L’AGCM, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, ha sanzionato per 10 milioni di euro in solido due società del gruppo Amazon: le aziende lussemburghesi Amazon Services Europe e Amazon EU. L’accusa è di pratica commerciale scorretta e si riferisce all’opzione preimpostata di “acquisto periodico” per un’ampia selezione di prodotti offerti sulla piattaforma e che secondo l’Authority limita la libertà di scelta dei consumatori.

In pratica, nella pagina web dove sono descritte le caratteristiche dell’articolo selezionato, viene pre-impostata l’opzione “acquisto periodico” anziché “acquisto singolo”, sia per prodotti venduti da Amazon sia per prodotti venduti da terzi sul marketplace.

“Inoltre” scrive l’Autorità” la condotta attuata dal gruppo è stata ritenuta in contrasto con il canone di diligenza professionale perché un operatore dell’importanza di Amazon sarebbe tenuto a costruire le interfacce online, relative ai processi di acquisto, in modo da consentire ai consumatori di effettuare scelte commerciali libere e consapevoli.

In un primo momento  era stata contestata anche la pre-selezione della consegna veloce a pagamento, ma su questo, l’Autorità ha accolto gli impegni proposti da Amazon che in futuro predefinirà soltanto l’opzione di consegna gratuita ne ha previsto un ristoro a favore dei consumatori che durante il 2023 si sono rivolti al Servizio Clienti per lamentarsi di questa condotta.

La piattaforma ha contestato la decisione dell’ AGCM : “Siamo in forte disaccordo con la decisione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e intendiamo fare ricorso. Ogni giorno – si legge – i clienti traggono beneficio dal programma “Iscriviti e Risparmia” risparmiando denaro e tempo sulle consegne periodiche di prodotti che utilizzano regolarmente”.

Back to top button