AI & ROBOTICA

Apple blocca il progetto Titan: non produrrà l’auto elettrica

Dopo 10 anni e l’impiego di oltre 5.000 addetti l’azienda punta sull’intelligenza artificiale

non si farà, perché Apple, dopo oltre 10 anni e il lavoro di 5.000 addetti ha chiuso il progetto Titan che si occupava dell’Applecar, lanciata già come idea nel 2014 e che nel corso degli anni aveva visto l’ingaggio di diversi manager di esperienza provenienti da case automobilistiche come Porche e Tesla.

Si era data notizia anche dell’acquisto da parte di Cupertino della start up Drive.ai e di potenziali accordi con Hunday e Kia che avrebbe dovuto produrre la vettura della mela nei propri stabilimenti in Georgia .

Nissan invece aveva smentito il ogni dialogo con Apple, che nel 2018 aveva immatricolato in California le prime auto senza volante e senza pedali destinate alla sperimentazione. La flotta era stata portata a 66 esemplari con 111 conducenti autorizzati. Nel maggio dello stesso anno Cupertino aveva confermato la collaborazione con Volkswagen per lo sviluppo di una navetta a guida autonoma basata sulla piattaforma del T6 tedesco.

Qualche settimana i primi rumors parlavano di un possibile slittamento dell’avvio della produzione al 2028 (il primo termine fissato era stato il 20220 che poi nel tempo è stato spostato al 2024 e successivamente al 2026).

La decisione di Apple sarebbe quella di spostare investimenti e risorse sul business dell’intelligenza artificiale, campo sul quale resta abbottonata, dopo l’annuncio di gennaio.

Back to top button