SICUREZZA DIGITALE

Unione Europea: investimenti per oltre 760 milioni nella transizione digitale e nella cybersecurity

Nella modifica dei programmi digitali per il 2024 lo stanziamento per soluzioni digitali a beneficio dei cittadini, per le PA e delle imprese.

La Commissione Europea  ha adottato il 14 dicembre scorso la modifica dei programmi di lavoro Europa digitale per il 2024, assegnando finanziamenti di 762.7 milioni di Euro per soluzioni digitali a beneficio dei cittadini, delle pubbliche amministrazioni e delle imprese.

Il principale programma di lavoro modificato- con un bilancio di quasi 549 milioni di Euro per il 2024-  si concentrerà sulla realizzazione di progetti che utilizzano tecnologie digitali quali dati, cloud e competenze digitali avanzate,  introducendo un sostegno per l’agevole attuazione di progetti multinazionali del decennio digitale, comprese le opportunità per i consorzi per un’ infrastruttura digitale europea (EDIC).

Inoltre, nuove azioni sosterranno l’attuazione della legge sull’IA e lo sviluppo di un ecosistema europeo di IA, comprese in particolare le PMI.

La Commissione ha poi stanziato i restanti 214 milioni di Euro per il 2024 per la Cybersecurity, al fine di rafforzare la resilienza collettiva dell’UE alle minacce informatiche. Le azioni finanziate dal programma di lavoro saranno attuate dal Centro europeo di competenza per la cybersecurity.

“Il programma Europa digitale è fondamentale per mettere in comune i finanziamenti dell’UE e nazionali al fine di realizzare progetti digitali ambiziosi che nessuno Stato membro può fare da solo. È fondamentale che l’Europa continui a sostenere gli obiettivi del decennio digitale con una maggiore attenzione alle competenze digitali, all’eccellenza nell’intelligenza artificiale e alla cibersicurezza.” Sono le parole della vicepresidente esecutiva Margrethe Vestager, mentre il commissario Thierry Breton ha dichiarato: “Il programma Europa digitale guida la leadership e la sovranità dell’Europa nelle tecnologie digitali. Si baserà sul recente accordo sulla legge dell’UE sull’IA e promuoverà lo sviluppo di un prospero ecosistema europeo di start-up nel settore dell’IA. Ci consentirà inoltre di potenziare congiuntamente le nostre capacità in materia di cloud, dati e cibersicurezza, comprese le competenze digitali necessarie.”

Back to top button