UN MESSAGGIO IN BOTTIGLIA

L’accorato appello di Anonima Romanesca a USA e Russia

Il Messaggio in bottiglia di oggi ci arriva da una lettrice che si firma "Anonima Romanesca"

Ve separano 83 km…più o meno quanno Roma-Viterbo che io me li farebbe pure a nuotose l’acqua nun fosse così de ghiaccio

Ma perché nun ve beccate lì, a metà strada in mezo a quarche scojo invece de rompe er cazzo a tutto er resto der monno?

Poi arrivati lì, tra le “diomede” decidete a che gioco volete giocà, che so io a chi cia l’armi nucleari più belle, a chi magna più hamburger in 3 minuti, a chi ce l’ah più lungo, a chi regge più vodka, a chi piscia più lontano o scorreggia più forte ecc… e achi rompe più i cojoni, perché so più de ottantanni che rompete e ce l’avete fatto a coriandoli.

      Limortaccivostra!!!!

Back to top button