WIKI WIKI NEWS

Il “rave” sgomberato nel viterbese si è trasferito in Maremma

Elicotteri e blindati arrivano cinque giorni dopo, giusto il tempo per consentire ai più esagitati di trasferirsi altrove. La devastazione ha lasciato i suoi desolanti segni, ma c’è chi gioisce perché lo Stato ha ripristinato una sorta di normalità.

Il trionfante annuncio della liberazione dell’area vicina al lago di Mezzano non include la destinazione dei “radunisti”.

In realtà la carovana del “rave” (quella apparsa dal nulla una settimana fa) si è solo spostata, e – ad onor del vero – nemmeno di tanto.

L’orda di vandali ubriachi di droga e di alcool ha lasciato la tenuta agricola del signor Camilli, scendendo verso la costa tirrenica e trovando interessante l’area compresa tra le terme di Saturnia e la spiaggia della Giannella in corrispondenza delle Bocche dell’Albegna, nella frazione di Albinia nel comune di Orbetello.

La comitiva non proprio turistica ha cominciato a far danni a Magliano in Toscana allarmando legittimamente la popolazione e il primo cittadino Diego Cinelli che non ha esitato a manifestare la propria preoccupazione. Analoga allerta è arrivato dai sindaci di Sorano, Manciano e Pitigliano e molti turisti hanno scelto di ultimare le rispettive vacanze in zone più tranquille con un evidente danno all’economia locale che cercava con enorme fatica di risollevare la testa dopo il terribile periodo di chiusura per la pandemia.

Back to top button