SPECIALE CORONAVIRUS

Che sintomi ha il COVID-19 nei vaccinati?

Tra i nuovi studi, le varianti ed i vaccini, la sintomatologia del COVID si è evoluta molto negli ultimi mesi: pubblicati online gli ultimi risultati del ZOE COVID Symptom Study britannico che danno le informazioni più aggiornate.

Dall’inghilterra, giungono nuovi risultati del ZOE COVID Symptom Study, una ricerca innovativa basata sulla raccolta dei sintomi del COVID tramite un’App guidata Tim Spector, a cui hanno partecipato più di 4 milioni di persone. Giovedì scorso sono stati pubblicati nuovi dati sulla prestigiosa rivista Lancet Digital Health.

Condivido con i nostri lettori la classifica dei sintomi più comuni oggi nelle persone non vaccinate, in quelle che hanno ricevuto una sola dose e in chi ne ha avute due.

Secondo questo recentissimo studio, i sintomi più comuni tra i non vaccinati sono:

  1. Mal di testa
  2. Mal di gola
  3. Naso che cola
  4. Febbre
  5. Tosse persistente

È da notare come l’anosmia e l’ageusia siano usciti fuori dalla classifica, così come la sensazione di “fiato corto”. Rispetto alla prima fase della pandemia si nota un’evoluzione della sintomatologia. In generale, i sintomi tra I non vaccinati assomigliano a quelli di chi ha contratto la malattia dopo una dose di vaccino.

I cinque sintomi di COVID-19 più comuni tra chi lo contrae dopo una dose di vaccino secondo lo studio sono:

  1. Mal di testa
  2. Naso che cola
  3. Mal di gola
  4. Raffreddore
  5. Tosse persistente

Gli autori sottolineano l’evolutività del quadro: solo uno dei sintomi principali ad inizio pandemia – la tosse persistente – è rimasto in questa triste “top five”, per quanto sia caduto in fondo alla classifica. Gli Autori sottolineano come sia gli sternuti che il naso che cola non fossero stati definiti tra I sintomi possibili di COVID-19 nella fase precedente.

Infine, i cinque sintomi più comuni di infezione da COVID in chi si è sottoposto a due dosi di vaccino sono:

  1. Mal di testa
  2. Naso che cola
  3. Raffreddore
  4. Mal di gola
  5. Anosmia (ovvero perdita dell’olfatto)

Back to top button