UN MESSAGGIO IN BOTTIGLIA

Classe soppressa, i genitori insorgono

Il messaggio in bottiglia oggi arriva dai genitori della 1AS dell'ISS J. von Neumann di Roma: lanciano un appello alla USR Lazio e al D.G.O.S.V. per impedire la soppressione di una classe, comunicata all'improvviso .

A USR Lazio

Al direttore dell’USR Lazio – Rocco Pinneri

Al dirigente dell’Ufficio D.G.O.S.V.

Gianluca Lombardo

[email protected]

[email protected]

E p.c.

Al D.S. dell’IIS J. von Neumann – Roma

Alle RSU d’istituto

Oggetto: negazione diritto allo studio per studenti in obbligo scolastico

Siamo i genitori di dodici ragazzi che in quest’anno scolastico hanno frequentato la 1AS dell’IIS J. von Neumann di Roma – sede di via Pollenza.

Il 21 giugno, dopo gli scrutini, abbiamo saputo con una telefonata della segreteria della scuola, che i nostri ragazzi l’anno prossimo non avranno più la classe 2AS a causa dell’improvvisa soppressione forzata della classe da parte dell’USR Lazio. I nostri figli fin da ora sono costretti a cercarsi individualmente una nuova classe in uno degli istituti di Roma secondo fortuna e secondo i mezzi economici delle singole famiglie indotte all’eventuale ricorso a scuole private.

Non si capisce perché, dopo aver concesso l’attivazione di una classe di 15 studenti nell’a.s 2020/21, l’USR abbia improvvisamente negato la formazione della classe nell’ anno scolastico successivo tenuto anche conto che il numero di richieste d’iscrizione documentabili di studenti provenienti da altri istituti è salito attualmente a 4 portando così il numero totale di studenti a 16, 17 unità. 

Le criticità che richiedono un intervento impellente ed urgente al ripristino della classe 2AS per l’a.s 2021/22 sono:

  1. Soppressione della classe e conseguente negazione del diritto allo studio per l’indirizzo prescelto.
  2. Indisponibilità totale da parte delle altre scuole del territorio ad accogliere nuovi studenti per l’a.s. 2021/22 per il medesimo indirizzo di studio: “Liceo Scientifico delle Scienze Applicate – indirizzo sportivo”
  3. Presenza di fragilità importanti che richiedono docenti di sostegno per la classe.
  4. Impossibilità di accorpare gli studenti all’unica seconda superstite in istituto visto che in questo caso, il numero di studenti sarebbe maggiore di trentaquattro contravvenendo a tutte le norme sul distanziamento in vigore per contrastare la diffusione del Covid e tacendo tra l’altro le tre fragilità gravi presenti in aula.

Nonostante gli sforzi profusi dalla scuola verso l’USR per ottenere garanzie di continuità scolastica della classe in questione, tale possibilità è stata fino ad oggi negata.

Vorremo infine far presente che i nostri figli, come tutti gli studenti del mondo, hanno subito lo stress della didattica a distanza e lo smembramento della classe inficerebbe tutti gli sforzi fatti per creare un gruppo classe unito e coeso nuocendo altresì alla loro formazione sia didattica che umana.

In conclusione, noi genitori degli studenti della 1AS dell’IIS J. von Neumann chiediamo con forza l’immediato ripristino della 2AS per l’anno scolastico 2021/22 in modo che anche nei prossimi anni i nostri figli possano frequentare in serenità le classi successive fino al completamento del ciclo di studio all’interno della stessa scuola. 

Ci serviamo di ricorrere ad ogni mezzo necessario per tutelare il diritto allo studio dei nostri figli

I Genitori della 1AS dell’IIS J. von Neumann di Roma – sede di via Pollenza

Back to top button