SPECIALE CORONAVIRUS

Vaccinati? Giù la maschera!

Inaspettato cambio di direzione di CDC e governo USA. Indossare la mascherina non è più necessario per i soggetti vaccinati, salvo all’interno di ospedali e mezzi pubblici.

Washington. In seguito alla diffusione della notizia da parte del CDC (Center for Disease Control) avvenuta poche ore prima, il presidente Joe Biden fa eco giovedì scorso dal giardino delle rose della Casa Bianca dichiarando che “Oggi è un grande giorno per l’America, se sei vaccinato, non sei più tenuto ad indossare la maschera”.

Rochelle Walensky, direttrice del CDC rincara: “Se sei vaccinato puoi riprendere a fare le cose che avevi smesso di fare a causa della pandemia”.

A monte delle altisonanti dichiarazioni ed alla luce dei continui cambi di direzione di Washington e CDC sulle linee guida relative all’uso delle mascherine, è lecito sollevare alcune dubbiose considerazioni.

Appare ad esempio difficile conciliare le affermazioni rilasciate giovedì dal POTUS con quelle indirizzate a Greg Abbott, governatore dello stato del Texas, all’inizio di marzo, dove definiva la sua iniziativa di sospendere le leggi che obbligavano l’uso delle mascherine nei luoghi pubblici un gesto da “Neanderthal”.

L’iniziativa del governatore repubblicano entrava in vigore in seguito ad una riduzione del numero di contagi e decessi attribuiti a covid rispettivamente del 70 e del 40% nei due mesi precedenti. Il considerevole calo era da attribuirsi all’efficacia delle vaccinazioni a tappeto, ed il governatore riservava ai business locali il diritto di implementare le regole che avrebbero ritenuto più opportune. 

Partirono fulminee le critiche da parte delle rappresentanze del cosiddetto mondo scientifico di sinistra che elaborava complessi anatemi di inconfutabile base scientifica, profetizzanti grevi catastrofi che si sarebbero con ogni probabilità abbattute sullo stato della stella solitaria nell’immediato futuro, con una severità tale da far apparire le conseguenze della battaglia di Alamo un mero ricovero precauzionale per percosse in seguito a battibecchi condominiali.

Il tutto da attribuire alla chiara grettezza intellettuale dei texani, definiti appunto “Neanderthal” per fare eco alla narrativa del partito democratico.

Due mesi più tardi e l’incidenza di contagi e decessi continua la sua discesa non solo in Texas, ma in tutti gli Stati Uniti ed è proprio Biden (ironico no?) ad annunciare candidamente che la necessità dell’uso della mascherina ha, beh, subito alcuni onerosi quanto repentini ridimensionamenti.

Fino a venerdì scorso, quando Peter Doocy, reporter per FoxNexs decide di porre la dura domanda a Jen Psaki segretaria stampa della Casa Bianca, durante la rituale conferenza stampa: “Come si concilia la dichiarazione rilasciata da Biden in marzo che eliminare le leggi che impongono l’uso delle mascherine fino a quando ogni americano adulto sia vaccinato sia “maniera di pensare degna di Neanderthal” con quella di giovedì, alla luce del fatto che appena il 45.6% degli adulti americani siano stati – ad oggi – vaccinati?”

La risposta è la stessa offerta dalla Walensky. Insomma per giustificare il repentino cambio di direzione si dichiara che la ricerca scientifica si muove molto rapidamente e questo determina le grosse sterzate di CDC e Casa Bianca cui stiamo assistendo.

Questa amministrazione riesce dunque dove madre natura non avrebbe mai osato. Riduce con successo la mutazione genetica da Homo Neanderthalensis ad Homo Sapiens, 30,000 anni circa di processo evolutivo nella storia della nostra civiltà, a qualche settimana. 

Ma quando persino Nancy Pelosi si dimostra diffidente e riluttante verso la narrativa del direttivo democratico, si ha la sensazione che qualcosa non sia andato per il verso giusto. La house speaker ha difatti dichiarato che le nuove disposizioni di Biden e del CDC non saranno applicate nel suo regno, ovvero la sede fisica della Camera dei Rappresentanti in quanto i suoi membri, è sua convinzione, non sono mica tutti vaccinati. 

Nel frattempo le grosse catene alimentari e di distribuzione dei generi di prima necessità stanno vagliando la possibilità di aderire alle nuove disposizioni. Walmart e Trader Joe’s hanno entrambi deciso che il cliente vaccinato non ha più l’obbligo di indossare la mascherina. Simile decisione per Starbucks dove l’uso, per i clienti vaccinati è discrezionale.

Una domanda sorge spontanea. Come distinguere il vaccinato dalla sua recalcitrante controparte?

La risposta di Costco, la famosa catena americana di ipermercati all’ingrosso, sembra incarnare il “common understanding” che probabilmente governerà l’immediato futuro. Costco non intende chiedere prova al cliente della sua avvenuta vaccinazione. “Chiederemo ai nostri membri una cooperazione responsabile e rispettosa del nuovo aggiornamento alle norme emesse dal CDC”. 

Back to top button