WIKI WIKI NEWS

Tesla fa marcia indietro sui Bitcoin per motivi ambientali

Elon Musk ha fatto sapere che cesserà di accettare la criptovaluta per l’acquisto dei suoi veicoli elettrici.

La casa automobilistica statunitense Tesla non accetterà Bitcoin come pagamento per i suoi veicoli elettrici, visto l’enorme costo ambientale dell’estrazione e dell’elaborazione delle transazioni di criptovaluta.

In un Tweet pubblicato mercoledì, il fondatore di Tesla Elon Musk ha affermato che la società sospenderà gli acquisti di veicoli con i Bitcoin.

Ha detto: “Siamo preoccupati per il rapido aumento dell’uso di combustibili fossili per l’estrazione e le transazioni di Bitcoin, in particolare il carbone, che ha le emissioni più alte di qualsiasi combustibile”.

Il suo post ha immediatamente fatto precipitare il prezzo di Bitcoin. Al momento della stampa, la moneta digitale veniva scambiata a $ 51.028 , in calo dell’11% rispetto alle 24 ore precedenti.

Musk ha continuato dicendo: “La criptovaluta è una buona idea su molti livelli e crediamo che abbia un futuro promettente, ma il costo per l’ambiente è troppo grande.

Tuttavia ha affermato che: “Tesla non venderà alcun Bitcoin e intendiamo usarlo per le transazioni non appena il mining passerà a un’energia più sostenibile. Stiamo anche esaminando altre criptovalute che utilizzano <1% dell’energia / transazione di Bitcoin “.

L’estrazione di bitcoin consuma più elettricità dell’Argentina, secondo un rapporto della BBC di febbraio che citava i dati dell’Università di Cambridge, perché l’attività richiede enormi quantità di potenza di calcolo per registrare e verificare tutte le transazioni sulla blockchain di Bitcoin.

Back to top button