CAMPANELLO DI ALLARME

Spegnete il 5G per salvaguardare la batteria del vostro smartphone!

L’allarme di Verizon, una delle prime compagnie telefoniche ad aver adottato la tecnologia 5G negli Stati Uniti

A dispetto delle sue stesse pubblicità che reclamizzano i tanti vantaggi della velocissima connessione e in barba ai suoi 45 miliardi di dollari di investimenti nello specifico settore, il colosso americano Verizon ha fatto ricorso a Twitter per invitare la propria clientela a disattivare la connettività 5G per preservare la vita della batteria dei telefonini.

Il servizio di supporto agli utenti ha infatti lanciato un tweet che, quasi fosse una pietra in uno stagno, non è certo passato inosservato.

“Ti sei accorto che il livello di carica della batteria del tuo telefono scende più rapidamente del normale? Uno dei sistemi per aiutare l’autonomia della batteria è quella di passare ad una connessione LTE”. In parole povere, al diavolo il 5G che divora le “tacchette” dell’energia a disposizione e correre ai ripari transitando alla vecchia ma meno “affamata” Long Term Evolution (LTE) o più semplicemente 4G.

Il tweet sfrutta al meglio i pochi caratteri a disposizione e spiega di prendere lo smartphone, andare su “Impostazioni”, selezionare la voce corrispondente alle opzioni di traffico dati dell’apparato, approdare alle reti mobili utilizzabili e lì “cliccare” con il polpastrello su LTE o 4G.

Non c’è affatto da stupirsi. Le reti 5G sono certo più veloci e certe performance si pagano anche in termini di “consumi”: come una automobile sportiva “beve” più benzina di una utilitaria guidata con parsimoniosa prudenza, i dispositivi telefonici che “corrono” maggiormente impongono all’utilizzatore di scegliere modalità un po’ più “lente” se si ha interesse a non rimanere “senza carburante” troppo in fretta.

Oltreoceano gli utenti più cattivi hanno pensato di restare comunque stupefatti. Le malelingue, immancabili anche negli USA, fanno osservare che il network 5G di Verizon attualmente in esercizio si serve di tecnologia DSS (ovvero “Dynamic spectrum sharing”) che risulta più lenta della rete LTE o 4G e che quindi il cambiamento suggerito dal Servizio Assistenza non salva solo la batteria ma consente – incredibile dictu – di navigare online più velocemente…

Back to top button