WIKI WIKI NEWS

Il mercato nero dei certificati di vaccinazione

Allerta dell'Europol: organizzazioni criminali vendono documenti contraffatti che potrebbero ingannare anche il più volte annunciato "passaporto sanitario"

L’Europol ha diramato un’allerta relativa all’utilizzo di falsi certificati di vaccinazione, comunicando di aver riscontrato in più casi organizzazioni criminali gestire documenti contraffatti o falsi, venduti a viaggiatori per importi variabili da 50 ad oltre 3000 euro. Dai rapporti ricevuti il trend è in aumento, e dunque l’invito rivolto agli Stati è di prestare la massima attenzione a questo particolare tipo di attività criminali.

Anche i cybercriminali si sono attivati su questo fronte, al momento giovandosi di applicazioni per l’invio dei finti certificati. La tecnologia a disposizione per le organizzazioni criminali è tale, infatti, che non è possibile escludere che un domani le attività di contraffazione potranno coinvolgere l’impiego di software ben più sofisticati e sviluppare anche dei metodi per ingannare il più volte annunciato “passaporto sanitario”.

Back to top button