WIKI WIKI NEWS

Among Us è sotto attacco spam

InnerSloth, la piccola compagnia indie di Redmond che sviluppa Among Us, attualmente tra i titoli più in voga per i giochi su smartphone e tablet, è sotto attacco.

«Among Us non è soltanto il gioco del 2020, è “Il 2020” in versione gioco» titolava a settembre il portale Vice, ma la piccola software di soli tre dipendenti, che da una media, al momento del lancio nel 2018, di 50 utenti attivi allo stesso momento è passata, durante il lockdown, ad oltre 2 milioni di utenti in contemporanea, e che alcuni giorni fa ha visto la deputata democratica americana Alexandria Ocasio-Cortez giocare dinnanzi un pubblico virtuale di oltre 435.000 spettatori, da alcuni giorni è sotto attacco spam. 

L’hack ha iniziato a diffondersi attraverso gli utenti del gioco il 22 ottobre sera. Circa cinque milioni di utenti sparsi nel mondo, all’interno di un milione e mezzo di partite, hanno lamentato di ricevere durante il gioco messaggi che li indirizzavano verso canali YouTube e Discord di una persona che si fa chiamare “Eris Loris”, oppure messaggi che invece promuovono la campagna 2020 di rielezione del POTUS, Donald Trump.

Gli sviluppatori, appena scoperto il problema, hanno comunicato di rilasciare a breve un aggiornamento, raccomandando nel frattempo di giocare esclusivamente in partite private tra amici. 
L’hacker responsabile dell’accaduto ha invece ammesso di aver fatto tutto semplicemente per trollare la gente.

Non si tratta del primo attacco a InnerSloth ma, soprattutto, non si tratta del primo attacco al settore del gaming online, settore oramai attenzionato dai cybercriminali: recentemente Razer è stata vittima di un data leak che ha esposto i dati di circa 100 mila clienti.


Tags
Back to top button
Close
Close