CAMPANELLO DI ALLARME

Mali, torna l’incubo golpe

Un tentativo di colpo di stato sarebbe in corso in Mali, lo riporta Al-araybia

La versione inglese del sito Al-araybia riporta un tentativo di golpe militare in corso in Mali.

Secondo la fonte sono stati uditi numerosi colpi di arma da fuoco provenire dalla base di Camp Gallieni a Kati, che si trova a 15 Km dalla capitale Bamako ed è sede dell’Accademia militare. Già nel golpe del 2012 la base era stata il teatro delle prime ribellioni.

L’ambasciata Norvegese ha diramato un comunicato dove si dice che sia in corso un ammutinamento ed i militari marciano verso la capitale.

Secondo fonti locali, gli ammutinati guidati del Colonnello Sadio Camara hanno dato un ultimatum al presidente per le ore 14 di oggi per lasciare pacificamente il potere prima di lanciare un attacco. È segnalata la presenza di truppe ammutinate e carri armati intorno al palazzo presidenziale di Koulouba.

Fino ad ora, secondo fonti Malesi, sono stati già tratti in arresto alcuni membri del governo:

Moussa Timbiné – Speaker del Parlamento

Boubou Cissé – Ministro delle Finanze

Kamissa Camara – Ministro degli Esteri

Fonti locali riportano attacchi alla TV e alla radio di stato, così come saccheggi nella capitale.

La situazione è fluida, gli esiti sono ancora incerti. La crisi in Mali apre a conseguenze molto rilevanti in tutta la regione.

Gli oppositori dell’attuale presidente Ibrahim Boubacar Keita, stanno conducendo proteste di massa sin da Giugno chiedendo le dimissioni del governo. Secondo le Nazioni Unite, almeno 14 persone sono state uccise nel corso delle proteste.

Back to top button
Close
Close