WIKI WIKI NEWS

I download effettivi della app Immuni sarebbero centomila: possibile?

La fanfara non ha ancora finito di suonare le marcette trionfali, che la meravigliosa atmosfera da tradizionale sagra paesana del lancio della app “Immuni” viene marginalmente lambita dalle note stonate di chi – disdegnando lo spartito governativo cui tutti si attengono con rigore e convinzione – ha deciso di “stonare” con affermazioni non allineate alla volontà dei promotori dell’iniziativa.

Come si permette Pier Luca Santoro di contraddire la Ministra Pisano? Non ha sentito che è riuscita in un’impresa che nemmeno Dio si sarebbe mai sognato di fare?

Il Santoro, consulente di marketing, comunicazione e project manager di DataMediaHub (think tank su editoria e digitale), si è permesso di dire che pochi giorni dopo la possibilità di scaricare la tanto attesa app “al netto di chi l’ha installata e disinstallata”, i download di Immuni (solo su Android) sarebbero centomila mentre su iOS sarebbero ancora inferiori.

Incurante di rivolgersi – più o meno direttamente – a chi ha mortificato Google e innescato la riscossa degli atei, Santoro ha osato (coraggio o incoscienza?) andare in giro a dire  che “il 90% delle persone che scarica un’app la disinstalla entro un giorno” e non contento ha aggiunto che “quindi è ragionevole pensare che anche per l’app Immuni i numeri siano di gran lunga minori perché non tengono conto delle cancellazioni seguite allo scaricamento”.

Pier Luca Santoro ha pure trovato da ridire sulla scelta delle Regioni in cui è stata avviata la sperimentazione. Secondo lui si doveva cominciare – pensate un po’ – dalle aree maggiormente colpite dal contagio, dando priorità a Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

Ma Santoro si è reso conto che le decisioni sono frutto della attenta ponderazione e della scrupolosa valutazione di chissà quante task force a loro volta composte da chissà quanti qualificatissimi esperti? Cominciare con la Lombardia? E perché, visto che non c’è bisogno di una app ma di un pallottoliere per vedere che lì i contagi ancora ci sono?

Tags
Back to top button
Close
Close