WIKI WIKI NEWS

Hacker in aiuto di chi in Ohio non va a lavorare per paura del Covid-19

Il Department of Job and Family Services (ODJFS), il Ministero del lavoro e dei servizi alle famiglie dell’Ohio, ha messo online un modulo per consentire ai datori di lavoro di denunciare più facilmente i dipendenti che hanno smesso di lavorare e si rifiutano di tornare al loro posto per timore di contrarre il coronavirus.

La paura non basta a giustificare l’assenza e il Dipartimento parla addirittura di “employee fraud”, ovvero di una truffa in danno a chi deve erogare sussidi o emolumenti di cassa integrazione.

Al pari di Robin Hood, un pirata informatico ha deciso di scendere in campo e prendere le difese dei lavoratori intimiditi dal rischio di contagio. L’obiettivo del brigante digitale è quello di mandare in tilt il sito web del Dipartimento, e già vedo il Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, memore del crash del “cervellone” previdenziale, esclamare “Attenti, attenti, lo hanno già fatto da noi…”, sperando di resuscitare la tesi dell’aggressione telematica a discolpa del clamoroso flop del Primo Aprile scorso.

L’hacker avrebbe deciso di bloccare lo sgradevole flusso di segnalazione di chi resta a casa e ha preparato e distribuito in Rete una serie di istruzioni automatizzate (uno “script”) per il sabotaggio del sistema informatico. Quel micro-programma consente a chi se ne serve di inserire “spazzatura” (ovvero strampalate informazioni di fantasia) nei modelli predisposti per la compilazione, così da inquinare e rendere inattendibile l’archivio elettronico alimentato dai datori di lavoro.

Il fare la spia sembra andare di moda negli Stati Uniti e le dinamiche delatorie sono ogni giorno più diffuse. 

A Seattle, ad esempio, è stato predisposto un modulo per riportare alle Autorità la presenza di camper e altri veicoli utilizzati da chi è rimasto senza casa. Anche qui un gruppo di attivisti con brillanti capacità informatiche si è mobilitato e la difesa degli homeless ha subito raccolto consensi.

Vedremo come andrà a finire.

Tags
Back to top button
Close
Close