SPECIALE CORONAVIRUS

Tranquilli, non finirà a tarallucci e… virus

Seminare il panico è facile. E in questi giorni i campioni non sono mancati, alcuni dei quali con prestazioni da podio olimpico. Il problema “coronavirus” è serio. Nessuno sottovaluta rischi e pericoli, ma la “amplificazione del panico collettivo” non è certo la panacea. Rispettate cautele e misure preventive d’obbligo, forse vale la pena scoprire il valore terapeutico della goliardia e far sì che il “Risorgimento umoristico” segni il nuovo corso della storia del Paese. A margine delle tante cose professionalmente di pregio che questo magazine ospita quotidianamente, si è pensato di ritagliare uno spazio per rivitalizzare il sorriso che funeste (e improvvide) comunicazioni anche ufficiali hanno progressivamente opacizzato. Si è immaginato di creare una sorta di impluvio, in cui raccogliere quel che piove dal web, dai social e dalla messaggistica istantanea. Si è persino pensato di premiare le Madame Curie della risata, ovvero quelle persone che hanno prodotto o rintracciato qualcosa che sfugge alla farmacopea ufficiale ma riesce a dare l’energia per sfidare la cattiva sorte che l’epidemia ha riversato sulla salute pubblica, sull’economia e – in poche parole – sul nostro futuro. Non ci saranno trofei, gettoni d’oro o medaglie, ma solo il gusto di scalare la classifica dei sorrisi che si riusciranno a totalizzare.
La sezione “NON HO PAURA, SORRIDO” è il collettore di video, foto e audio (ripartiti nelle relative categorie) che sono rimbalzati o stanno affollando le comunicazioni di quella sorta di Radio Londra della “resistenza” spensierata alla pandemia.
C’è anche “NON HO PAURA, NON MI FERMO” in cui crediamo doveroso dare spazio a chi vuole ripartire, a chi crede che – adottate le iniziative sanitarie ed organizzative necessarie – si debba premere il piede sull’acceleratore per far ripartire il Paese. La sicurezza deve generare serenità. Ciascuno di noi, da anni, ognuno nel proprio ruolo, cerca di farlo con la massima determinazione.Siamo convinti che nella trincea occorre tenere alto il morale della truppa e, visto che in questa guerra indesiderata ci troviamo tutti arruolati, anche una clip, un’immagine o una breve chiacchiera possono essere munizioni preziose per lo spirito.
Se pensi di poter contribuire, qui trovi le istruzioni per inviare quel che pensi possa strappare un sorriso.

Grazie. Grazie davvero di cuore.

Tags
Back to top button
Close
Close