CONTRIBUTORS

Marco DE MURTAS

Medico, psichiatra, neurologo, psicoterapeuta, docente universitario, ipnoterapeuta, scrittore, blogger, marito. Si laurea in Medicina e Chirurgia con votazione di 110 e lode presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma e si specializza in Neurologia con il massimo dei voti. 
Appassionato di studi e studente modello si specializza brillantemente anche in Psichiatria presso la Cattedra di Clinica Psichiatrica dell’Università degli Studi dell’Aquila. 
Vincitore di diverse borse di studio in Italia ed all’estero, trascorre un periodo negli Stati Uniti avviando un progetto di ricerca sulla trasmissione sinaptica sui “Gangli della base” presso la U.C.L.A. University di Los Angeles e viene prescelto dalla Ely Lilly per un master sui “neurolettici atipici” presso l’Università di Washington nel Psychiatric Institute. Coordinatore in un progetto di ricerca internazionale con le cattedre di fisica dell’Università Normale di Pisa, di Fisica cibernetica dell’Università “La Sapienza” di Roma, la cattedra di Clinica psichiatrica dell’Università S. Andrea di Roma, la cattedra di Biofisica applicata alle neuroscienze dell’Università George Town di Washington. 
Vince il concorso come ufficiale medico presso l’Esercito Italiano arrivando 3° e lavora tre anni come Assistente Ospedaliero col grado di Tenente presso il reparto Neuro-Psichiatrico dell’Ospedale Militare “Celio” di Roma occupandosi  delle problematiche disadattive dei ragazzi alla leva militare.
Efficiente sul lavoro, ed efficace nella comunicazione consegue il diploma  in Ipnosi Medica presso il Centro Italiano di Ipnosi Clinica e Sperimentale di Torino, diretta dal Prof. Franco Granone.
Lavora in vari Centri di Salute mentale di Roma; per diversi anni svolge il ruolo di  Direttore di Unità Operativa Complessa.
Partecipa attivamente come membro nella commissione del Comitato Scientifico Europeo  per la Bioetica, organismo dell’Unione Europea, per il progetto BRAIN E.L.S.A., preparatorio per la formulazione delle linee guida per la ricerca nelle Neuroscienze insieme ai maggiori esperti europei nel settore. 
Relatore di numerosissimi convegni nazionali ed internazionali, si interessa alle reti neurali, modelli matematici e correlati neurochimici. Responsabile della Segreteria scientifica al Congresso sui “Modelli di interpretazione della disfunzione mnesica nel Morbo di Alzheimer”, con intervento del Premio Nobel Rita Levi Montalcini.
Ha svolto attività didattica universitaria ed è stato docente di cattedra di Neuropsicologia al corso di Laurea per Scienze Motorie presso l’ospedale CTO di Roma e presso la Scuola di Specializzazione della II° Cattedra di Psichiatria diretta dal Prof. Roberto Tatarelli, con la  Cattedra “ Fondamenti anatomo-fisiologici dell’attività psichica” presso l’Ospedale Sant’Andrea di Roma.
Animato dalla ricerca prioritaria dei valori della solidarietà,convinto che la professione medica sia un incontro tra vocazione e  missione, parte come volontario in diverse missioni umanitarie: in Brasile a S. Salvador de Bahia ed in Palestina nella Striscia di Gaza come psichiatra per la valutazione del disagio psicologico nei bambini scelti per le adozioni a distanza con un’Associazione Cattolica diretta da un Monsignore della Segreteria di Stato Vaticana. Per indurre maggiore sensibilità su questo argomento ed accendere un faro su quelle realtà disagiate promuove una serie di iniziative,convegni e seminari su tutto il territorio nazionale e rilascia una serie di interviste televisive.
Attualmente lavora come Dirigente Responsabile dell’attività clinica presso il reparto SPDC dell’Ospedale S. Eugenio di Roma e svolge attività libero-professionale in diversi studi.
E’ autore di cinque libri ed ha pubblicato oltre settanta pubblicazioni scientifiche molte delle quali su riviste internazionali di elevato impact factor. 
Ama leggere, scrivere, il mare e la natura. Ha vissuto l’adolescenza in Sardegna ed in quel mare cristallino è nata la sua passione per la pesca, il nuoto e le immersioni. Ha conseguito il brevetto come subacqueo. Si divide tra famiglia, lavoro in ospedale, studi privati, pubblicazioni, convegni, corsi di aggiornamento e (se gli rimane un pò di fiato) sessioni di nuoto.

Back to top button
Close
Close